Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il GranTurco e la marmellata

Mi ritengo fortunato a poter scrivere una pagina su Il Sole 24ORE. 

Spesso mi sono chiesto come poter restituire, rimettere in circolo, questa positività e forse ora ho trovato una buona strada.


Una delle idee che da qualche anno mi girano per la testa è quella di organizzare in Cappadocia una cooperativa di donne che producano marmellate e conserve.
L'idea nasce sull'onda della frase che spesso sento dire dai viaggiatori che incontro quando portano la forchetta alla bocca: "…ma questo pomodoro sa di POMODORO!!!". Frase non troppo scontata tra le verdure dei banchi dei supermercati delle nostre città. Quando dico "fragole" noi pensiamo al nostro cestino di fragole rosso vermiglio e sono convinto che, se le assaggiassimo bendati, indovineremmo il nome del frutto solo grazie ai semini tra i denti. Ricordo invece di essermi accorto che al mercato di Urgup c'erano le fragole perché, tra la folla, da lontano tra le bancarelle, ne ho sentito il profumo intenso e penetrante. Il venditore con una sassola mi ha riempito una busta di plastica con un chilo e mezzo di frutti sugosi e pieni.

Ora ditemi: non pensate che sareste contenti di portare a casa i sapori della vostra vacanza ben confezionati in un vasetto sterilizzato e sigillato, prodotto secondo criteri di igiene e sicurezza controllati?
Aggiungendo poi a questo di sapere che la vostra spesa può contribuire a sostenere l'economia locale, fatta di donne che lavorano sodo e che in questo modo possono avere un maggior peso economico oltre che diffondere la loro cultura fatta anche di ottime ricette tradizionali, il prodotto ben confezionato e di ottima qualità dovrebbe vendersi da solo.
Sono troppo ottimista?
Per meccanismi per me troppo complicati ogni volta che leggete una pagina de
Il Gran Turco si genera un piccolo reddito: 0,0…001 € per ogni pagina letta.
Dovete leggere tantissime pagine e farle leggere anche ai vostri amici!!!
Devo dire che in effetti, quando propongo un viaggio dedicato al turismo responsabile in una delle serate di chiacchiere e fotografie che organizzo e racconto di questa pagina, il futuro viaggiatore/cliente si convince a partire più facilmente, quindi perché non restituire il favore al Gran Turco dedicando una parte di quando ricevuto per una buona causa?!
So che sarà una strada lunga e faticosa, ma so che può essere anche interessante e ricca di soddisfazione!
Tra qualche giorno vi racconto come vorrei incominciare.
A presto!